attualità dove va il PD politicamente scorretto

Epurazione turca in salsa italiana

Ha fatto molto scalpore in queste ultime settimane il tentato golpe turco e la conseguente reazione del califfo Erdogan: l’Occidente intero si è indignato di fronte alle incarcerazioni ed allo spoiling system (di fatto ‘decapitazione’) della intellighenzia turca (statali, giornalisti, militari licenziati, incarcerati e sostituiti con i fedeli del califfo.

Parallelamente in Italia, emerso il quadro di compensi RAI, il nostro Sistema sta operando gli opportuni accorgimenti in nome della efficienza ed efficacia del bene pubblico.

La prima testa che è saltata, il cui compenso non è nella fascia di indecenza, è quella di Bianca Berlinguer, direttore del TG3, rea di non aver celebrato l’inaugurazione da parte di Matteo Renzi in persona di un ennesimo viadotto sulla autostrada dello scandalo, la Salerno-Reggio Calabria (A3), ormai in costruzione da più di 40 anni col beneplacito delle forze politiche interessate in loco e di chi si è arricchito con lei.

Ancora nulla si dice o si fa per ridurre quei compensi dei direttori che superano il limite stabilito dalla Legge (240.000 euro annuì: attualmente in molti prendono anche più del doppio)

Et voilà, ecco servita l’epurazione turca in salsa italiana.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: