politicamente scorretto

Storico accordo fra Chiesa e Palestina

Entra in vigore in queste drammatiche ore (attentato in un pub, condanna di alcuni soldati israeliani in Cisgiordania) l’accordo firmato lo scorso 26 giugno tra la Santa Sede e lo Stato di Palestina.

Ledue parti «hanno notificato reciprocamente il compimento delle procedure richieste per la sua entrata in vigore», ha comunicato ieri l’ufficio stampa del Vaticano. L’intesa giunge dopo 15 anni dall’ accordo base che era stato firmato il 15 febbraio 2000. Costituito da un Preambolo e da 32 articoli, l’accordo riguarda aspetti della vita e dell’attività della Chiesa in Palestina e riafferma il sostegno «per una soluzione negoziata e pacifica del conflitto nella regione».

Questo significa che la Chiesa riuscirà ad aprire una propria ambasciata in Palestina, e soprattutto che la Palestina ha ricevuto quel riconoscimento politico che non tutti gli Stati le garantiscono.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: