mondoscuola

A tutti buon inizio di anno scolastico!

Il primo pensiero all’inizio di questo nuovo anno scolastico (2015/2016) va agli esclusi della “Buona Scuola” ovvero ai docenti precari (molti dei quali abilitati con Scienze della Formazione o con i PAS o con i TFA; altri impossibilitati ad abilitarsi eppure da sempre nelle graduatorie degli istituti scolastici) che dopo anni di servizio rischiano di non trovare posto quest’anno; e soprattutto un pensiero speciale deve andare al personale non docente (amministrativo tecnico e ausiliario),tagliato nell’organico, avvilito nella professionalità.

A questi, dimenticati ed invisibili, non sono venuti meno i privilegi, di cui tanti parlano quando l’oggetto è il pubblico impiego, ma viene a mancare proprio il diritto costituzionale di poter lavorare.

Un grande in bocca al lupo ai neoimmessi in ruolo, docenti e dirigenti scolastici: la Scuola habisogno di forze nuove.

Un buon lavoro a tutti quelli che nella Scuola c’erano già e che da anni stanno garantendo con serietà e professionalità il buon andamento dell’educazione e formazione dei nostri figli, accogliendoli, sorvegliandoli ed accompagnandoli nel loro cammino di crescita.
Lontana l’idea di una “Scuola Giusta”, il nuovo anno scolastico si apre con tante contraddizioni e poche buone notizie: l’ultimo tentativo di riforma divide lavoratori e lavoratrici della Scuola, non amplia l’offerta formativa, mina l’organizzazione, il buon funzionamento e l’autonomia degli istituti
e degli organi collegiali sui quali poggia l’idea stessa di Scuola pubblica.

La FLC CGIL di Mantova continuerà a vigilare per la tutela dei diritti di chi opera nella Scuola, per la piena realizzazione della democrazia sui posti di lavoro, per la dignità dei lavoratori e delle lavoratrici di tutte le Scuole della provincia.
Allo stesso tempo, vogliamo costruire, nella piena legittimità delle norme, percorsi alternativi per valorizzare impegno e qualità del lavoro dei docenti. Abbiamo il dovere di farlo non solo per la difesa della categoria, ma soprattutto per la scuola pubblica italiana che ha un ruolo centrale per la crescita democratica del nostro Paese.

A tutti buon inizio di anno scolastico!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: