renzi-berlusconiAl fascicolo di aggettivi caratterizzanti il dossier Renzi (demagogico, ipocrita, fanfarone, mediatico, fotogenico, tronfio …) aggiungo adesso anche inopportuno.L’incontro di oggi pomeriggio è infatti inopportuno, se persino un ‘testone’ come Angiolino Alfano ha notato che l’accordo andrebbe trovato prima all’interno della coalizione di maggioranza.

Invece Renzi, l’uomo solo al comando, giustificato da 3 mln di voti!, oggi pomeriggio incontra il condannato Silvio Berlusconi (a proposito: sta già scontando il periodo di servizi sociali???) di Forza Italia che NON può essere il secondo partito d’Italia -come dice Renzi stesso- perché ha ottenuto i voti in un momento storico che comprendeva anche Alfano, Quagliariello, De Girolamo etc.

Ad inopportuno si oppone opportuno e dunque opportunismo: ecco la natura di Renzi che esce prepotentemente fuori! Approfittare di una finta alleanza con Berlusconi per far cadere il governo e candidarsi a nuove elezioni come premier. Sembra proprio fantapolitica???

Dunque Renzi ha deciso di condividere il suo modello di legge elettorale prima ancora che con il suo partito e con i suoi alleati di governo, con un condannato a capo di una forza politica al momento all’opposizione e rappresentante una percentuale attorno al 20% degli elettori.

Bel colpo, ragazzo! Se è la caduta del governo e la scissione del PD che vuoi allora sei sulla strada giusta.

 

postilla sul “fare” – Non ha ancora “fatto” nulla, soprattutto condiviso all’interno della direzione del suo partito il modello di legge elettorale o di jobs act, rimandati non si sa a quando.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: