politicamente scorretto

I due ladroni

blaIl presidente della regione Lombardia, il leghista Roberto Maroni, è recentemente intervenuto per annunciare le sue dimissioni dalla segreteria della Lega Nord (!!!) e per difendere Berlusconi, paragonato a Bettino Craxi. Esagerato? No, si tratta comunque di ‘due ladroni’.Rifuggo ogni tesi di un Craxi vittima del sistema, esule per questo in Tunisia! Bettino Craxi ha vissuto gli ultimi anni della sua vita da latitante, come latitante è morto all’estero, rifuggendo così al normale decorso della giustizia alla quale doveva spiegare la sottrazione di parecchi soldi pubblici. Un ladrone, insomma.

Lo stesso vuole fare Silvio Berlusconi, farsi beffe della giustizia vestendo i panni del martire: condannato in ultimo grado, senatore da cacciare via, allontanare dai pubblici uffici … invece in molti stanno facendo valere la strampalata tesi di una legge incostituzionale, di un’altra vittima del sistema a cui si deve dare la possibilità di difendersi. Mi pare l’abbia già fatto con scarsi risultati, pertanto non capisco cosa ci sia da chiarire ancora, quali debbano essere i dubbi da fugare. Berlusconi dovrebbe andare in carcere, scontare la sua pena, riabilitarsi e poi se ne riparlerà. Il secondo ladrone, a differenza del primo, resterà in Italia perché troppo vecchio per andare in carcere e con troppi interessi in ballo per lasciare il suo patrimonio in mano ai figli.

Tutti i pubblici dipendenti all’atto d’assunzione devono dichiarare di non avere condanne penali né carichi pendenti: ancora una volta si vuole fare una legge più giusta per alcuni e meno per altri.

Maroni, come Pannella, cerca di illuminare il suo misero partitino dell’aura corrotta ma fortemente mediatica del Cavaliere, operazione grottesca e poco audace se si considera il vento di giustizia che spira nei rami bassi della nostra società.

L’augurio è che il PD non ne esca ancora una volta con le ossa rotte e sappia al contrario trovare compattezza e coerenza (capito Violante? d’altra parte stiamo parlando di quel presidente della Camera che nel suo discorso inaugurale cercò di riabilitare i “ragazzi di Salò”: oggi tutto quadra …)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: