20130808-010337.jpg

Ricompattare la sinistra a sinistra! Può sembrare un paradosso, ma ad oggi è l’unica strada possibile per creare un’alternativa seria allo sfascio morale e politico del PD. Lo ammette anche Nichi Vendola in una intervista di ieri a Il manifesto: né PD né movimento 5stelle devono essere lasciati soli, ma bisogna trovare una amalgama che permetta di farli rivivere in un soggetto politico nuovo tuttavia radicato nei valori della sinistra:

  • la costituzione e quindi la centralità della repubblica e del lavoro
  • lo stato sociale
  • lo stato laico e aperto al diverso

 

Per farlo bisogna allora guardare anche a movimenti spontanei come quello che ruota intorno a Stefano Rodotà e Maurizio Landini (segretario FIOM), cercare quello che di buono c’è nei grilli i troppo spesso soffocati dai deliri di onnipotenza e di irresponsabilità del burattinaio Beppe Grillo, cercare nel PD che si vuole allontanare dal centro, da Renzi ed i talk show del carrozzone mediatico pseudo alternativo.
Altro che rivoluzione civile, ci vuole un atto di responsabilità civile e di forte coerenza politica

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: